L’asteroide 2012 DA14 si avvicina a 28.000 Km/h: tra una settimana il passaggio ravvicinato senza alcun pericolo

Manca una settimana esatta all’appuntamento con il passaggio ravvicinato dell’asteroide 2012 DA14 con la Terra. Il conto alla rovescia terminerà Venerdi 15 Febbraio, alle 20:25. Un approccio da record per un oggetto di queste dimensioni, anche se avverrà in tutta sicurezza e senza alcun rischio per il nostro pianeta. L’oggetto sara’ visibile da quasi tutta Europa, Italia compresa, anche con … Continua a leggere

Tempesta di neve sugli USA: si tratta di un potente “Nor’easter”, scopriamo come nascono e come si sviluppano lungo l’East Coast americana

L’intensa tempesta di neve che sta paralizzando l’intero sistema dei trasporti sul nord-est degli USA, dispensando forti nevicate diffuse dal Massachusetts allo stato del Maine, è associata ad una tipica configurazione invernale, che con una certa frequenza caratterizzata gli stati dell’East Coast nord-americana. Difatti, questo tipo di perturbazioni, tipicamente invernali, che colpiscono con particolare durezza il nord-est degli USA, prendono … Continua a leggere

Muos, scienziati a confronto sui rischi per la salute

Non c’è unanimità da parte della comunità scientifica sulle preoccupanti conclusioni di uno studio sui rischi per la salute della base MUOS a Niscemi, in Sicilia. Tre gigantesche parabole, antenne radar per la ricezione e l’invio dei segnali a altrettanti satelliti militari progettati dagli Stati Uniti. È il cosiddetto “segmento di terra” del MUOS (Mobile User Objective System), una costellazione … Continua a leggere

Pubblicato in Muos

Miliardi di pianeti come la Terra nella nostra galassia

Secondo l’ultima stima dei dati della sonda Kepler, i pianeti come il nostro potrebbero essere dai 4 ai 17 miliardi. Nonostante un problema a due delle sue quattro ruote di reazione che ne consentono l’operabilità, la sonda Kepler della NASA, impegnata dallo spazio a scrutare centinaia di migliaia di stelle nella Via Lattea per individuare tracce di pianeti extrasolari, continua … Continua a leggere

Aldebaran in fuga dalla Terra

La stella più brillante della costellazione del Toro si sta allontanando da noi a quasi 200 mila chilometri all’ora. E’ grazie a questa proprietà che l’astronomo inglese Halley confermò che le stelle nel cielo non sono immobili. I consigli per osservare Aldebaran, le costellazioni e i pianeti visibili nel cielo notturno di febbraio. Si sta allontanando precipitosamente da noi, a … Continua a leggere

Disastrosa grandinata uccide 9 persone in India. Interi villaggi devastati.

Almeno 9 persone sono rimaste uccise quando una devastante grandinata, durata ben 20 minuti, ha letteralmente devastato i villaggi dello stato indiano di Andhra Pradesh, nel sud dell’India. Il bilancio, oltre alle vittime, parla di interi raccolti  distrutti, e persino di abitazioni devastate, a cui si aggiungono vari capi di bestiame uccisi da veri e propi massi di ghiaccio. E’ … Continua a leggere

Un asteroide sfiorerà la Terra

  Il passaggio ravvicinato il 15 Febbraio 2013. Sarà il più prossimo passaggio di un asteroide mai registrato, quello di 2012-DA14, un passaggio assolutamente sicuro grazie al monitoraggio che viene fatto dai ricercatori dei NEO (Neo_Earth Object). Una capacità che ha una punta di eccellenza anche in Italia a Pisa mentre a Frascati, presso ESRIN sta per nascere il punto … Continua a leggere

DNA: la doppia elica umana si fa in quattro

Il Dna umano non è soltanto a due eliche. Nel nostro genoma infatti è presente un tipo particolare di Dna, la cui struttura è a quadrupla elica. A scoprirlo è stato un team di ricercatori dell’Università di Cambridge, la stessa dove hanno effettuato i loro studi i celebri Watson e Crick, che furono i primi a scoprire la struttura a doppia … Continua a leggere

Perde il naso, i medici glielo fanno ricrescere sul braccio.

Un miracolo scientifico grazie alle staminali. Presto il naso sarà spostato nella sua sede naturale restituendo al paziente il senso dell’olfatto. Aveva perso il naso, divorato da un cancro alla pelle poi sconfitto. Ora, un team di medici dell’University College di Londra ha avviato un miracoloso trattamento per farglielo ricrescere naturalmente, utilizzando le cellule staminali impiantate nella pelle dell’avambraccio. Il … Continua a leggere